notizie ed informazioni da
www.caritasambrosiana.it

500 migranti non saranno allontanati e rimarranno nei centri

 

Le Caritas della Lombardia dicono di no al decreto sicurezza
Gli enti ecclesiali sosterranno a proprie spese tirocini e corsi di formazione non più previsti dalle convenzioni
Gualzetti: «collaboriamo lealmente con le istituzioni, ma rispondiamo prima alla nostra coscienza»
 
Le Caritas della Lombardia non allontaneranno dai centri di accoglienza che gestiscono, i migranti che ne perderanno il diritto, in applicazione del cosiddetto Decreto Salvini. Gli ospiti, rimarranno nei centri, a totale carico degli organismi ecclesiali.

La decisione, comunicata ieri dal direttore della Caritas Ambrosiana e delegato regionale, Luciano Gualzetti, durante il convegno organizzato con l’associazione «Città dell’uomo» riguarderà, in particolare, i titolari di permesso per motivi umanitari e coloro che riceveranno il nuovo permesso per protezione speciale che non potrebbero più essere accolti nel nuovo sistema di accoglienza (ex Sprar). Si stima che saranno quindi almeno 500 gli ospiti che beneficeranno di questa scelta e che, diversamente, secondo il nuovo provvedimento del governo tradotto nella legge 132/18, sarebbero usciti dal sistema di protezione.

Inoltre, il direttore Gualzetti ha anche annunciato che se le Caritas diocesane parteciperanno alle nuove convezioni con le prefetture, continueranno in ogni caso a garantire, sempre a proprie spese, i percorsi di integrazione avviati: corsi professionali, tirocini in azienda. Inoltre continuerà l’impegno, con Caritas Italiana, per incrementare il numero degli ospiti accolti attraverso i canali umanitari, che consentono ai migranti in condizione di grave vulnerabilità di giungere nel nostro Paese senza dover affrontare i rischi delle traversate del Mediterraneo gestite dagli scafisti.

«Rispettiamo le istituzioni e collaboriamo lealmente con loro, ma in questo caso la nostra coscienza ci impone di andare oltre quanto previsto dallo Stato, per il bene dei nostri ospiti, ma anche delle comunità che le accolgono, che si troverebbero a fare i conti con migranti abbandonati a loro stessi e quindi facile preda dei circuiti irregolari, dentro i quali si annida ogni cosa», sottolinea Gualzetti.
Su 26.864 ospiti complessivi accolti in Lombardia, attualmente sono 4.514 i migranti presenti nelle strutture delle dieci diocesi lombarde. Di questi 3.129 si trovano nei Centri di accoglienza straordinaria gestiti in convezione con le Prefetture, 847 negli Sprar dei Comuni, 163 nel centri per minori stranieri non accompagnati.
Oltre la metà, 2293, sono presenti nella rete di accoglienza diffusa della Diocesi di Milano. 1204 nella Diocesi di Bergamo. Il resto nelle diocesi di Brescia, Como, Crema, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Vigevano.
 
Milano, 22 gennaio 2019


Vuoi sostenere Caritas Ambrosiana nell'accoglienza ai migranti?

On line:
 DONA ORA CON LA TUA CARTA DI CREDITO 
 
IN POSTA:
C.C.P. n. 000013576228 intestato Caritas Ambrosiana Onlus - Via S. Bernardino 4 - 20122 Milano.
 
CON BONIFICO:
C/C presso il Credito Valtellinese, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT17Y0521601631000000000578 - BIC BPCVIT2S
C/C presso la Banca Popolare di Milano, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN:IT82Q0503401647000000064700
C/C presso Banca Prossima, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus     IBAN: IT97Q0335901600100000000348
C/C presso Banca Popolare Etica, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT33R0501801600000011015450
C/C presso Banca Mediolanum intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT93T0306234210000001740731

CAUSALE OFFERTA: Accoglienza migranti

Dopo aver fatto il bonifico bancario siete pregati di contattarci per l'invio della ricevuta valida ai fini della detraibilità/deducibilità fiscale: offerte@caritasambrosiana.it oppure tel. 02.76037.324
 
 

notizie ed informazioni da  Caritas Arcore

.La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto,non gode dell'ingiustizia, ma si compiace della verità. Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. La carità non avrà mai fine. Le profezie scompariranno; il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà. La nostra conoscenza è imperfetta e imperfetta la nostra profezia. Ma quando verrà ciò che è perfetto, quello che è imperfetto scomparirà. Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Ma, divenuto uomo, ciò che era da bambino l'ho abbandonato. Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia. Ora conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anch'io sono conosciuto.Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità;ma di tutte più grande è la carità!

La Commissione Cittadina è l'organo direttivo della Caritas di Arcore ed è composta da 18 membri designati.
La Commissione, nel 2016 , è stata rinnovata come da statuto nella sua composizione
ed è attualmente composta da:
elenco commissione caritas anno pastorale 2018/2019 Per informazioni contattare info@caritasarcore.it  
   
Il Centro di Ascolto cittadino di Arcore inizia la sua attività nella prima settimana di Avvento dell'anno 2006, per volontà delle tre parrocchie cittadine, per rendere concretamente visibile l'attenzione della comunità cristiana nei confronti delle persone in difficoltà, e per essere per loro un segno di speranza.
Presso il Centro di Ascolto attualmente operano
20 volontari che si preparano per diversi mesi con la partecipazione a corsi organizzati dalle Caritas decanali e/o diocesana.
Ogni volontario ha un proprio specifico incarico e proprie responsabilità (ascolto, accompagnamento, monitoraggio risorse, lavoro, contatti esterni, viveri, vestiti, segreteria, coordinamento, ecc.).
 Per informazioni contattare cdaarcore@gmail.com 
   

Famiglie Solidali - inizialmente in collaborazione con il Banco Alimentare di Paderno Dugnano ed ora con il Banco di Muggiò - da più di 10 anni lavora in Arcore e si fa prossimo alle famiglie e alle persone singole in difficoltà economiche offrendo generi alimentari.
Oggi
Famiglie Solidali aiuta oltre 60 famiglie, ed oltre 200 persone con un pacco alimentare che  viene distribuito ogni 30 giorni presso l’oratorio femminile di Arcore, in via Abate D’Adda 18, dove c'è la sede del Magazzino alimentare Caritas.
I viveri che
Famiglie Solidali può gratuitamente ritirare presso il Banco Alimentare di Muggiò sono però sempre meno rispetto le necessità e non si è più in grado di soddisfare tutte le esigenze: le persone incontrate o segnalate dal Centro di Ascolto sono sempre di più e le richieste di aiuto si moltiplicano.

Il progetto Famiglie Solidali è rivolto a chi - gruppo familiare o singola persona - desidera “far qualcosa” per chi ha bisogno.
Chi aderisce si impegna, una volta al mese, a portare dei viveri al magazzino alimentare di Arcore presso l’oratorio femminile.
La quantità e qualità degli alimenti è libera .. e qualunque prodotto è gradito.
A volte il magazzino potrà indicare qualche particolare alimento necessario per completare i pacchi.
A tutti gli aderenti al “PROGETTO” periodicamente sarà fornito un resoconto dell’attività del magazzino.

 per aderire:
richiedi il modulo di iscrizione a:

info@caritasarcore.it
 

 

   

 

 

il Punto Mamma  è anche il terminale congiunto di Guardaroba Caritas e Magazzino Viveri, in questo caso "specializzato" per bambini da 0 a 12 anni. Si vuole adottare uno stile che faccia incontrare mamme serenamente tra di loro, mamme che gestiscono il servizio e mamme che ne usufruiscono; mamme che comunicano e collaborano. Ma sempre mamme che si incontrano per risolvere qualche problema concreto e non solo…...

RIVOLTO A  CHI ?il progetto è rivolto alle mamme con bambini  da 0 a 12 anni appartenenti alla nostra Comunità o in contatto con il Centro di Ascolto cittadino.

PERCHE?desidera prendersi cura   della famiglia, puntando   particolarmente sul  rapporto con le mamme, perno della famiglia stessa sia sul piano pedagogico che organizzativo ed economico: spesse volte difficile e     delicato da esercitare.

DOVE?. Presso l'oratorio  Maschile   ogni   Lunedi  dalle 14,30 alle 16,30

SCARICA IL NUOVO VOLANTINO . clicca sull'icona a fianco

 

Telefono Amico, nasce nel 2010  su un progetto condiviso di Auser Arcore e Caritas Cittadina.  E’ composto da volontari  che hanno frequentato un corso di formazione  e sono  coaudiovati nel lavoro da  una psicologa. Si rivolge  a persone sole  che sentono la necessita' di una compagnia.....Hai un parente, un amico, conosci o hai un vicino solo, contattaci a : 039 6015399  dalle 9,30 alle 11,30 Oppure  lascia un messaggio in segreteria telefonica  o invia una mail a  info@caritasarcore.it. Noi ci attiveremo  per la telefonata di compagnia telefonica settimana

Files  Disponibili da scaricare : Rapporto caritas arcore 2017